In Svizzera stabilità politica, legislativa ed economica

Set 14 • Rubriche, Scelti per voi • 230 Views • Nessun commento su In Svizzera stabilità politica, legislativa ed economica

IMPRESE E FAMIGLIE IN FUGA: CAMBIA LA GEOMETRIA DELLA CONSULENZA

 

“La Svizzera offre ben più che un rifugio fiscale. Non più solo terra bancaria, in cui portare il proprio capitale, ma luogo reale in cui trasferire un’impresa già esistente, crearne una ex novo o in cui stabilire la propria residenza. Oggi non sono più solo i soldi a scappare dall’Italia, bensì anche le persone fisiche e le aziende”. Questo il giudizio di un esperto, Federico Domenghini, avvocato partner dello studio legale e notarile Schumacher von Segesser Rebsamen Domenghini a Lucerna, che nel corso della sua pluriennale attività lavorativa ha acquisito una significativa esperienza nel diritto commerciale e societario. Domenghini è anche docente presso l’istituto di servizi finanziari di Zugo e l’accademia della camera fiduciaria svizzera. Com’è cambiato il flusso tra Italia e Svizzera? “Valicare i confini nazionali tra Italia e Svizzera è ormai fatto comune. Una fuga da un regime fiscale da molti considerato opprimente, ma anche una corsa verso una realtà politica e amministrativa più adeguata al lavoro d’impresa. Osserviamo una nuova struttura della fuga, un nuovo modo d’intendere la migrazione del capitale, che negli ultimi anni ha significato un notevole aumento degli insediamenti di aziende estere sul territorio elvetico, in particolare nel Canton Ticino, per caratteristiche geografiche e di lingua. Le grandi aziende del made in Italy che hanno già fatto il salto, faranno da volano alle molte altre che progettano il trasferimento”. Cosa cercano gli imprenditori italiani (e non solo)? “A rendere appetibile il territorio svizzero sono non più solo aspetti di fiscalità agevolata, ma fattori quali il rapporto funzionale con un’amministrazione pubblica snella ed efficiente nel dare risposte e proporre soluzioni, un’eccellente rete infrastrutturale, sicurezza legislativa, qualità della vita e non da ultima una regolamentazione del mercato del lavoro che mira a una tutela tanto del lavoratore, quanto dell’imprenditore e dell’impresa stessa. Un mix strutturale che richiama in Ticino realtà importanti dalla vicina Italia e che impone un cambiamento anche in merito alla geometria della consulenza. Le banche non sono più sufficienti a garantire un continuo sostegno all’imprenditore. L’esigenza che si delinea è quella di un interlocutore a più ampio raggio che, grazie ad approfondite conoscenze specifiche così come del territorio ticinese e della realtà del resto della Svizzera, supporti l’entrata dell’impresa nel sistema economico svizzero. Un cambiamento inesorabile verso figure professionali che ai propri clienti non garantiranno più solo sostegno nell’apertura di un conto bancario, ma che sapranno rispondere alla domanda: come posso vivere e lavorare in Svizzera?”.

 

STUDIO LEGALE SCHUMACHER VON SEGESSER REBSAMEN DOMENGHINI

LUCERNA (SVIZZERA)

TEL. (+41) 41 4107733