Il successo della ristorazione alternativa

Giu 17 • Gusto, Rubriche • 523 Views • Nessun commento su Il successo della ristorazione alternativa

NEL RISTORANTE “RICORDI DI BRACERIA”, LA CARNE SI CUOCE COME UNA VOLTA

Il punto di forza del locale “Ricordi di Braceria” di Forlì? La riscoperta degli antichi sapori e delle tecniche di cottura sulle braci degli antenati. Questa la formula voluta da Antonio Vergari e Francesca Muresu, due giovani con la passione per la ristorazione, lei sarda, lui pugliese. Il che significa, in termini operativi, curare in modo particolare la selezione di carni e salumi e le loro modalità di cottura. Nel primo caso i due titolari utilizzano solo prodotti a km 0 e biologici, privilegiando i piccoli allevatori lo- RICORDI DI BRACERIA FORLÌ (NO) cali per le carni, compresa la razza chianina, proveniente comunque dall’Appennino tosco-romagnolo. Su un banco-macelleria di 5 metri, come quello di un supermercato, le carni sono esposte a vista al cliente che in tutta calma può scegliere il taglio che più gli aggrada. Per quel che riguarda, invece, la cottura a legna, che avviene al momento in un grande camino a legna di tre metri con braciere e girarrosto, si privilegiano abete e quercia, varietà che rilasciano nelle carni l’aroma e il retrogusto del legno.

 

RICORDI DI BRACERIA FORLÌ