QUESTA LA MISSION DI TONTARELLI SPA, CHE VANTA UN CATALOGO DI OLTRE 400 PRODOTTI

Gen 4 • Abitare • 459 Views • Nessun commento su QUESTA LA MISSION DI TONTARELLI SPA, CHE VANTA UN CATALOGO DI OLTRE 400 PRODOTTI

Crescere puntando sull’“intelligenza plastica”

Pensare in grande è possibile, se contemporaneamente si è capaci di agire in grande. Lo conferma la storia dell’azienda Tontarelli Spa, impresa artigiana fondata nel 1979 a Castelfidardo da Sergio Tontarelli e divenuta nel tempo un grande gruppo industriale, oggi riconosciuto in Europa e nel mondo tra i maggiori produttori di articoli in plastica per uso domestico, in particolare per i settori cucina, lavanderia, pulizia, brico & storage e giardinaggio. I prodotti rappresentano la sintesi di un know-how che da sempre si esplica nel payoff aziendale “intelligenza plastica”: “Bisogna lavorare con intelligenza per distinguersi sul mercato e crearsi opportunità di successo, evitando il complicato e l’assurdo; l’intelligenza è necessaria per intercettare i bisogni del mercato e produrre risposte semplici ed efficaci”, spiega l’Ad Cristian Tontarelli. “Il termine ‘plastica’ – prosegue – fa ovviamente riferimento al materiale che lavoriamo, nello specifico il polipropilene, ma anche all’elasticità e alla plasticità, intese come capacità di affrontare cambiamenti anche permanenti e di grande ampiezza, necessari all’azienda per assurgere al ruolo di leader e mantenerlo nel tempo”. Dalla prima pinza monoblocco da bucato sviluppata negli anni ‘70, oggi la Tontarelli propone un catalogo con oltre 400 prodotti, “commercializzati a nostro marchio ma anche e sempre più spesso con il brand del cliente”, continua l’Ad, mentre Omnimodus, la gamma sviluppata più di recente, “rappresenta la più forte innovazione aziendale di prodotto degli ultimi anni. Un progetto – approfondisce – che valorizza la modularità, elemento caratterizzante di una serie ‘infinita’ di mobili in plastica. Con pochi elementi, facili e veloci da assemblare, senza l’ausilio di utensili di alcun tipo, priva di componenti metalliche, il cliente può mettersi alla prova e dare spazio al proprio estro creativo, così da personalizzare la casa con mobili unici perché ‘quasi’ fatti a mano. E la possibilità di dare sfogo alla fantasia nella propria abitazione è un’esigenza diffusa tra la clientela, sempre più orientata verso la ricerca del fai da te trendy e di qualità. Sono proprio questi – dichiara Cristian Tontarelli – gli aspetti caratterizzanti che hanno determinato il successo dei nostri prodotti negli anni: durevolezza ed estrema praticità d’uso coniugate a un design piacevole e moderno”. Circa l’85% del fatturato aziendale deriva dall’export e di questo il 10% circa da Paesi come Cina, Corea del Sud, Australia e Usa, molto sensibili all’alta qualità del made in Italy. Quali sono, allora, i fattori che hanno permesso a Tontarelli di diventare un player del settore e di commercializzare prodotti italiani a prezzi contenuti? Sicuramente innovazione di prodotto e di tecnologia, perseguita anche grazie alla sezione aziendale interamente dedicata alle attività di studio, ricerca, progettazione, sviluppo, prototipazione e verifica sperimentale di nuovi progetti, nonché all’ingegnerizzazione del prodotto e alla costruzione degli stampi. Determinante anche la strategia di internazionalizzazione, che ha visto affiancarsi al sito produttivo di Castelfidardo quelli inglese e lussemburghese, sedi che hanno dato modo di gestire con maggior razionalità ed efficienza i principali clienti della Gdo localizzati nei paesi limitrofi. La vicinanza e “le sinergie tra le aziende del gruppo e all’interno di ciascuna di esse sono all’origine di una flessibilità e rapidità di risposta ai clienti ineguagliabile, ovvero di un valore aggiunto di inestimabile rilievo in un mercato competitivo, dinamico e mutevole come quello contemporaneo”, specifica l’Ad, che ricorda il ruolo fondamentale del padre Sergio, “un grande leader, dallo spiccato estro creativo ‘disciplinato’ dalla lungimiranza imprenditoriale, capace, con il suo forte carisma, di instillare passione per il lavoro nell’intero team”. Il futuro di Tontarelli non può che far riferimento al payoff “intelligenza plastica”, la “formula vincente che ci ha permesso di raggiungere gli attuali risultati”, conclude Cristian Tontarelli, che in ultimo si focalizza sull’attenzione ambientale dell’azienda, dove nel 2010 è stato installato un impianto fotovoltaico totalmente integrato che fornisce circa il 30% dell’energia elettrica consumata e ha permesso di abbattere l’emissione di CO2 di circa 9.700 tonnellate annue.

TONTARELLI SPA

CASTELFIDARDO (AN)

www.tontarelli.com