Quanto lavoro dietro un sorriso perfetto!

Gen 4 • Rubriche, Scelti per voi, Senza categoria • 222 Views • Nessun commento su Quanto lavoro dietro un sorriso perfetto!

Passione, professionalità e tecnologie all’avanguardia: questi i tratti distintivi dello StudioMilano, attivo da 13 anni a Lugano

 

Due dentisti, uno studio aperto tutto l’anno, migliaia di impianti installati in meno di 13 anni di attività. Dietro ai numeri si nascondono passione, innovazione, la gestione immediata delle urgenze, un rapporto di fiducia con la clientela. Distendetevi e accomodatevi sulla poltrona dello StudioMilano a Pregassona, quartiere residenziale di Lugano che negli ultimi anni ha conosciuto un notevole sviluppo urbano. Ad accogliere i pazienti ci sono Christian Davide Milano – arrivato in Ticino 14 anni fa dopo gli studi a Basilea e una lunga esperienza sul campo maturata all’interno della clinica universitaria di Zurigo – e Silverio Arevalo, un medico dal bagaglio professionale ultratrentennale. Completano lo staff un’igienista e un assistente di profilassi nonché un team di assistenti dentali. Inoltre lo studio si avvale della collaborazione del laboratorio odontotecnico Mydental, comodamente integrato nella struttura. Una dimensione famigliare che, grazie a una organizzazione svizzera, consente di ottenere i servizi di un’importante clinica. A partire dalle urgenze: dalla telefonata alla visita può passare anche meno di un’ora. Il ventaglio delle cure offerte è ampio. Si passa dal semplice controllo con la pulizia dei denti fino alle ricostruzioni più difficili. La tecnologia è un valido alleato all’interno dello StudioMilano. Come il Cerec AC, un sistema innovativo Cad/Cam per intarsi, corone e piccoli ponti in ceramica (quindi metal free). L’impronta ottica elimina il fastidio del materiale in bocca spesso percepito come soffocante, ottenendo così il prodotto finito in una sola seduta anziché in un ciclo di minimo due, spalmate nell’arco di una settimana. “Il manufatto viene ricostruito virtualmente chairside, fresato in studio e poi immediatamente cementato: il tutto si svolge in un’ora e mezza circa e il paziente ha la possibilità di partecipare direttamente alle varie fasi dell’esecuzione rendendo l’esperienza unica nel suo genere”, spiega Milano. “Oltretutto stiamo parlando di un restauro di prestigio. La ceramica è un materiale biocompatibile, superiore sotto il profilo qualitativo alle resine e agli altri compositi in circolazione e crea un effetto estetico decisamente superiore”. Qualità maggiore con un tempo inferiore vogliono dire anche un costo minore, stimato in un 25% in meno rispetto alla procedura standard. Lo studio di via Maraini vanta al suo interno soltanto apparecchi radiografici digitali. E i benefici sono soprattutto di tipo sanitario. “È un enorme vantaggio”, spiega il dentista. “Per il paziente, perché si riducono dell’80% le radiazioni rispetto al metodo tradizionale attraverso cui la pellicola viene sviluppata come una fotografia. E per noi, che subito vediamo direttamente a monitor l’immagine, potendo giocare sulla luminosità e il contrasto per ottimizzare l’osservazione dei particolari”. Una diagnosi puntuale, infatti, è il primo passo per una cura ottimale. In questo senso risultati eccezionali li garantisce la Tc 3D (tomografia digitale volumetrica), uno strumento che ha cambiato il modo di lavorare perché in grado di offrire panoramiche tridimensionali sulla dentatura estremamente precise. “In strutture anatomiche delicate e nei casi più difficili, questa è lo stato dell’arte”. Quando è possibile, nello studio di via Maraini a Lugano il bisturi viene sostituito dal laser CO2. Come funziona è semplicissimo: attraverso l’elevata energia focalizzata in un solo punto e agendo sulle molecole di acqua contenute nei tessuti, il taglio è praticamente atraumatico, la coagulazione immediata evitando così il sanguinamento. Inoltre ha un effetto biostimolante. Di conseguenza diminuiscono dolore e gonfiore post-intervento e si riducono i tempi di guarigione. “A livello di strumentazione abbiamo un’offerta davvero completa”, sottolinea il dottor Arevalo. “La tecnologia è di grande aiuto, anche negli interventi più semplici. Pensate, per esempio, a una banale rimozione del dente del giudizio. Spesso le radici sono vicine al nervo, talvolta addirittura lo avvolgono. La strumentazione indica con precisione lo scenario, consentendoci così di lavorare in sicurezza”. Per l’impiantologia, una delle specializzazioni dello StudioMilano, entra invece in gioco il coDiagnostiX, un sistema digitale completo per la pianificazione e la posa sicura di impianti tramite chirurgia guidata, soprattutto di aiuto nei casi più difficili dove vi è un’esigua presenza di tessuto osseo. Tanta tecnologia, però, non toglie spazio all’arte, sin dal primo giorno. Christian Davide Milano, in occasione dell’inaugurazione dello studio, invitò il noto scultore Gino D’Antoni a presentare alcune opere. Da allora la sala d’aspetto, i corridoi e gli spazi comuni si sono trasformati in un’esposizione permanente di vari artisti.

STUDIOMILANO

LUGANO

www.studiomilano.ch