Quando l’abito è un capolavoro di sartoria

Lug 13 • Dettagli di stile, Rubriche • 1065 Views • Nessun commento su Quando l’abito è un capolavoro di sartoria

L’estrema qualità artigianale della tradizione napoletana si ritrova da Ettore De Cesare Sartorie: cura certosina, materiali eccellenti, realizzazioni su misura dallo stile eccelso

 

Servono 45 ore lavorative per realizzare a mano, con ago e filo, proprio come si faceva una volta, un abito firmato Ettore De Cesare. E occorrono non meno di 35 mila punti per cucire una giacca dalla foggia impeccabile. È la cura dei dettagli che fa la differenza e rende unico il capo sartoriale, come fa notare Ettore De Cesare, amministratore delegato e nipote del fondatore dell’atelier partenopeo che dal 1960 realizza abiti da uomo su misura. “L’obiettivo dell’atelier De Cesare – spiega – è mantenere la tradizione completamente artigianale dell’alta sartoria cercando però di innovare nella selezione dei tessuti, dei modelli e nella vestibilità”. Abiti “cuciti addosso” ma non solo. Anche impermeabili, cappotti, giacche, rigorosamente non confezionati, cuciti a mano uno per uno con perizia e precisione certosina. Qui non si producono semplici abiti, ma capolavori di sartoria difficili da imitare per la preparazione complessa che è dietro la realizzazione di un capo. “I nostri sono prodotti su misura per clienti esigenti attentissimi alla qualità e allo stile. Per questo ne affidiamo la realizzazione – sottolinea De Cesare – solo a mani esperte che poi trasmetteranno il know how e i segreti del mestiere ai giovani sarti che un giorno dovranno emergere. Siamo un’azienda a conduzione familiare e consideriamo di famiglia anche i 10 maestri sarti che con noi condividono i profitti del fatturato. Questo perché crediamo in una politica di incentivazione dei nostri dipendenti”. Quali sono i particolari che rendono il capo Ettore De Cesare esclusivo? Nel rispetto della tradizione della sartoria napoletana la spalla e il giromanica della giacca vengono lavorati con l’aiuto del ferro da stiro per asciugare il tessuto mentre viene cucito. Il giromanica, in particolare, viene ribattuto a mano per aumentare il comfort e accostare perfettamente al corpo. “Si tratta – spiega De Cesare – di operazioni molto complicate che richiedono tempo ma anche grande manualità e precisione”. Un altro segreto è nella cucitura a mano delle tele assieme al crine di cavallo per rendere “tridimensionale” e sostenuto il giro dei rever. Per gli interni delle giacche si utilizzano tele di lino che vengono prima bagnate per assicurare che il modello mantenga la forma. Anche le asole diventano capolavori, perché interamente ricamate a mano, mentre i bottoni sono realizzati solo con materiali naturali, come corno o madreperla. Per la riuscita dell’abito è poi importante la scelta dei tessuti. “Oggi la sartoria non deve essere solo il luogo in cui l’abito viene tagliato e cucito – spiega De Cesare – ma anche un luogo di innovazione e ricerca sui tessuti che sono la materia prima dell’abito. Selezioniamo ad esempio soltanto i migliori cachemire inglesi o i tweed, le lane più pregiate, ma cerchiamo anche di personalizzare il più possibile un capo con la scelta di materiali particolari. L’obiettivo è quello di trasmettere al cliente la consapevolezza di vestire un capo esclusivo firmato Ettore de Cesare”. Così, oltre ai capi più tradizionali, la sartoria realizza, ad esempio, sahariane e cappotti in doppio tessuto impermeabile e cachemire. Con Ettore De Cesare, che si è laureato in Economia e Commercio, ma fin da piccolo ha respirato l’aria della sartoria aperta dal nonno in Piazza Carlo III e passata poi al padre Francesco, l’atelier viene oggi gestito con un approccio più imprenditoriale. Con lui l’azienda ha imboccato un percorso di internazionalizzazione che ha lanciato la griffe nel mondo e incrementato il giro d’affari, in particolare sui mercati degli Stati Uniti, dell’Inghilterra e del Giappone. Oltre a servire i clienti nel negozio di Piazza Vanvitelli 15, nel centro di Napoli, e in Via Cosimo del Fante 10, a Milano, la sartoria gestisce il servizio di alta sartoria per alcuni show-room tra Milano, Londra, Parigi e Dubai. “Con questa formula – spiega De Cesare – siamo in grado di offrire sempre lo stesso accurato servizio di alta sartoria su misura. Possiamo vestire i banchieri di Londra o gli uomini d’affari degli Emirati Arabi, proprio come se fossero nel nostro atelier”.

 

ETTORE DE CESARE SARTORIE NAPOLI www.ettoredecesare.it