Professione brevetti: il riferimento in Europa

Ago 24 • Innovazione e tecnologia, Rubriche • 276 Views • Nessun commento su Professione brevetti: il riferimento in Europa

Quattro partner e professionisti di primo livello, il successo di PGA

La società PGA opera in un campo di grande attualità nel mercato odierno, la tutela della proprietà intellettuale e industriale, che comprende tematiche di interesse sempre crescente come i brevetti per invenzione, i marchi e i design. La storia di PGA inizia nel 2009, quando quattro professionisti di esperienza ultradecennale nel settore decidono di creare insieme una nuova società, con l’obiettivo di mettere a frutto le notevoli esperienze maturate e dare vita a una realtà giovane e dinamica, in grado di adattarsi il più possibile alle complesse esigenze dei clienti. I quattro partner pensano in grande e progettano di creare, anche grazie alla notorietà e all’apprezzamento già ricevuti nel corso della loro carriera, una realtà che possa fornire servizi di elevata professionalità a costi competitivi e diventare così un punto di riferimento a livello italiano e internazionale. Al timone ci sono Luca Sutto (ingegnere aeronautico con una ventennale esperienza internazionale, tra Italia, Francia, Germania e Usa), Marco Ponzellini (ingegnere aerospaziale e professionista ben noto e apprezzato a Milano), Alessandro Galassi (ingegnere gestionale, professionista bresciano per quasi 10 anni responsabile dell’ufficio locale di un’importante società del settore) e Riccardo Gioia (avvocato di Milano, molto attivo ed esperto nel settore delle controversie legali in materia di proprietà industriale). La combinazione tra quattro visioni imprenditoriali generate da esperienze così diverse e complementari, e l’attitudine a circondarsi di professioni sti e collaboratori di primo livello, creano un’alchimia vincente: in soli sei anni, e nonostante il periodo macro-economico non certo favorevole, PGA si evolve rapidamente e, dopo la casa madre di Milano, apre nuovi uffici a Varese e Brescia, e dal 2014 anche una succursale Svizzera, a Lugano. “Una scelta, quest’ultima – spiega l’ingegnere Alessandro Galassi, direttore della succursale luganese – in accordo con lo spirito di crescita della società e con la volontà di presentarsi come una realtà importante anche a livello internazionale e di tutelare direttamente la proprietà intellettuale in diversi Paesi. Attraverso la succursale Ticinese, siamo infatti in grado di offrire i nostri servizi specialistici anche alla clientela Svizzera, nonché di interagire anche con l’Ufficio Federale per la Proprietà Intellettuale di Berna, offrendo quindi direttamente a tutti i nostri clienti un servizio di tutela in Svizzera”. PGA occupa oggi un ruolo affermato e di primo piano nel suo settore e vanta una combinazione unica di professionisti esperti in tutti i rami dell’elettro-meccanica, della chimica e della farmaceutica, tale da offrire una gamma completa di servizi di consulenza, tra cui, ad esempio: predisposizione di strategie di tutela, ricerche di anteriorità, clearance, preparazione e deposito di domande di brevetti, marchi e design, prosecuzione e ottenimento delle domande in qualsiasi Paese del mondo, gestione di pratiche di opposizione e vertenze. Ma oltre a svolgere una serie di attività “standard” nel settore, PGA è in grado di offrire il massimo valore aggiunto agli interessi dei propri clienti grazie alle peculiarità che la caratterizzano e la rendono una realtà di eccellenza: il dinamismo e la giovane età dei professionisti, unite a un’ampia esperienza; l’elevato numero di mandatari in materia di brevetti, marchi e design, rigorosamente qualificati tramite esame di abilitazione; la presenza nello staff di mandatari italiani ed Europei, abilitati a operare anche in Svizzera, e anche di un mandatario tedesco; la notevole esperienza nella partecipazione alle udienze di fronte all’ufficio brevetti europeo. Una nota conclusiva merita la particolare attenzione che i professionisti PGA dedicano alla stesura di testi brevettuali di elevata qualità: “Va infatti considerato – aggiunge l’ingegnere Marco Brasca, responsabile dell’ufficio di Milano e mandatario italiano ed europeo in materia di brevetti, design e marchi – che per ottenere la massima protezione, il brevetto deve essere redatto tenendo ben presenti le normative internazionali e i più recenti orientamenti giuridici, in particolare con riferimento agli uffici brevetti più importanti e rigorosi come l’ufficio brevetti europeo. È necessario individuare gli aspetti più rilevanti della soluzione da tutelare e utilizzare tutti i più avanzati accorgimenti per la stesura di un testo brevettuale ottimale. Si tratta di un’attività che non si può certo improvvisare e che richiede grande attenzione e una notevole esperienza di fronte ai più importanti uffici brevetti internazionali”.

PGA INTELLECTUAL PROPERTY LUGANO (SVIZZERA) www.pga-ip.com