Un mondo di plastica tutto da conoscere

Mag 19 • Rubriche, Scelti per voi • 278 Views • Nessun commento su Un mondo di plastica tutto da conoscere

FONDAZIONE PLART: MUSEO, CENTRO RICERCHE, FORMAZIONE, PROGETTI EDUCATIVI

Dalle plastiche derivate dal petrolio a quelle ecosostenibili. Dagli impieghi industriali fino ai polimeri per il restauro di opere d’arte in marmo o tessuto, pergamene fino a vetri e ceramiche. Per conoscere la storia della plastica e i suoi svariatissimi impieghi serve una visita alla Fondazione Plart. Intanto è un luogo di importanza mondiale per la sua magnifica collezione di plastiche: oltre 2.000 pezzi, firmati anche da designer e architetti di fama mondiale. Di grande valore sono anche le attività di formazione e ricerca. Nata nel 2008 e presieduta da Maria Pia Incutti la Fondazione Plart annovera anche un laboratorio scientifico e vanta un corso per “Tecnici per la caratterizzazione chimico-fisica dei polimeri”. Ricca è anche la proposta di progetti educativi per le scuole. Oltre ad apprendere i concetti di arte, design ed eco-sostenibilità ai ragazzi è anche richiesto di portare i loro rifiniti di plastica in modo che gli esperti della Fondazione li possano aiutare a trasformarli in un oggetto funzionale o in una piccola opera d’arte. Si spiegano anche le basi della chimica dei materiali sintetici e il concetto di eco-sostenibilità. Non manca un’avvincente sezione multimediale dove schermi al plasma proiettano gocce di petrolio, pavimenti di girasoli, volte stellate ma anche “pad” e maniglie da toccare e tirare per un percorso emozionante legato alle tante vite della plastica. Quanto alle attività di alta formazione, spiccano alcuni corsi. Tra questi, “La plastica nell’arte e per l’arte. I polimeri come materiali di base e di restauro per i beni culturali” o quello dedicato alla conservazione e restauro del design: “Il futuro del contemporaneo” a cura di Giovanna Cassese, con la collaborazione di Alice Hansen e Antonella Russo.

FONDAZIONE PLART NAPOLI www.fondazioneplart.it