Funzionalità, estetica, tradizione e desideri

Set 8 • Costruire, Rubriche • 197 Views • Nessun commento su Funzionalità, estetica, tradizione e desideri

STUDIO ARCHITEKTEN TUENA & HAUENSTEIN, L’ATMOSFERA DELL’ENGADINA

Unire funzionalità e tradizione: è questa la filosofia alla base del lavoro dello studio di architettura Tuena&Hauenstein che, con una sede a St. Moritz e una a Samedan, dal 1998 è attivo nella zona dell’Alta Engadina. Lo studio si occupa di realizzazioni e ristrutturazioni di case private e di edifici pubblici, per conto di committenti locali ma anche di turisti. Un lavoro che parte dalla progettazione per arrivare alla costruzione finita dell’edificio. “Noi pensiamo di essere responsabili del benessere delle persone all’interno del loro spazio abitativo – afferma Monica Tuena, titolare dello studio insieme al marito Marius Hauenstein – e per arrivare a questo risultato è necessario che l’architettura si inserisca armonicamente nel luogo in cui un edificio viene costruito. Ogni luogo ha una sua poesia, e ogni abitazione deve riproporre un tocco di questa poesia, rispettando però anche tutte le necessità dei committenti”. In particolare, in Engadina sono presenti molte case tradizionali engadinesi, caratterizzate dalla muratura massiccia, da file di finestre incassate e dal portone sormontato da un arco a tutto sesto, nonché dalle tipiche e particolari decorazioni artistiche che prendono il nome di “sgraffiti”, ed è proprio nella tradizione del luogo che getta le radici il tipo di architettura proposto dallo studio Tuena & Hauenstein. Un tipo di architettura che, del resto, non è caratterizzato da elementi connotanti sempre uguali a se stessi, tanto che è difficile dire, a prima vista se si tratti di una casa realizzata da Tuena & Hauenstein. Ogni casa è diversa, proprio perché ogni luogo è diverso e nel luogo la casa si deve integrare rispettandone l’atmosfera. “Non si tratta di ‘copiare’ le case antiche per realizzarne di nuove, ma di mantenere certe caratteristiche e certe tipologie che sono le stesse dei nostri antenati, riproponendole in chiave attuale” spiega Tuena. Tra i lavori realizzati, particolarmente significativo è, ad esempio, il restauro della proprietà Crusch Alva, che risale al medioevo ed è composta da tre case engadinesi. Un progetto che può essere definito “la casa nella casa”, laddove le facciate e i muri esterni sono stati in gran parte conservati, in modo tale da mantenere la caratteristica atmosfera della casa engadinese, mentre la casa nuova è stata realizzata all’interno di quello che un tempo era il fienile. Una scala interna e i balconi separano il nuovo dalla parte storica dell’edificio. Se la tradizione, dunque, rimane la base, essa viene tuttavia coniugata al meglio con le moderne tecniche architettoniche e costruttive. Nelle proprie realizzazioni lo studio Tuena & Hauenstein pone molta importanza, ad esempio, all’aspetto del risparmio energetico, scegliendo, dove è possibile fonti di energia alternativa quali l’energia termica o i pannelli solari, e all’aspetto dell’isolamento termico, con la scelta di serramenti e finestre in grado di far fronte ai rigidi inverni engadinesi. “Aspetto fondamentale del nostro lavoro è, in primis, riuscire a capire le esigenze del committente, e poi far combaciare tali desideri con la funzionalità, l’estetica e la tradizione” conclude Tuena.

 

ARCHITEKTEN TUENA & HAUENSTEIN

ST. MORITZ – SAMEDAN (SVIZZERA)

www.tuenahauenstein.ch