Lo direste che sono cassette per wc?

Lug 13 • Abitare, Rubriche • 455 Views • Nessun commento su Lo direste che sono cassette per wc?

Tecnologia e design rendono questo oggetto un’opera d’arte che valorizza ogni bagno. Sempre pensando ad affidabilità e risparmio d’acqua. Tutto brevettato e garantito dal 1948

Pucciplast ha una particolarità: la produzione esclusiva di cassette di scarico per wc. Poiché, per l’utente finale, l’aspetto esteriore del dispositivo si limita a una placca inserita nella parete, pochi sospettano il livello di tecnologia a cui è giunta l’azienda. Eppure è un’applicazione che usiamo tutti i giorni senza pensarci. E in tutto il mondo, tra i protagonisti nel settore, Pucci occupa una posizione di assoluto rilievo. Per esempio è stata la prima a produrre una cassetta a incasso (la Rame del 1948) in tempi in cui la plastica non era ancora diffusa. Quando il tema del risparmio idrico era ancora relegato a discussioni tra esperti, l’azienda ha aperto la strada e detiene il brevetto mondiale nel settore delle cassette a doppio tasto (ECO), che consentono di scaricare 9-4 litri oppure 6-3 litri. Nel corso della sua evoluzione, l’azienda è cresciuta in modo continuo e graduale, trasformandosi da impresa artigianale in una delle più importanti realtà del mercato italiano e internazionale. Questo perché l’azienda piemontese si è caratterizzata fin dai suoi esordi per l’attitudine all’innovazione, l’attenzione alle esigenze degli utenti e degli installatori, il controllo qualità, la tecnica idrosanitaria e l’accuratezza del servizio. Certo, non si diventa leader del settore in un giorno: “Dal 1948 noi facciamo solo ed esclusivamente cassette di scarico per wc – spiega Nadia Bosi, direttore commerciale – supportando con idee pionieristiche articoli destinati a durare nel tempo. Oltretutto oggi, chi dice Pucci intende una cassetta a incasso muro così come chi dice biro intende una penna a sfera”. Ma facciamo un passo indietro: chi è Pucci? “Era il soprannome di una bambina – spiega Bosi – che giocando con una pallina nel lavandino del bagno ha ostruito lo scarico e ha fatto esondare l’acqua. Ma è anche un’analogia con il nostro sistema di chiusura delle cassette a incasso, che utilizzano la sfera per la tenuta dello scarico”. L’azienda ha una storia affascinante, ed è uno dei fiori all’occhiello della manifattura italiana. “Tutto ebbe inizio nel 1948 – afferma Bosi – con la necessità di ricostruzione e il desiderio di inserire il servizio bagno, che a quei tempi non era una sala da toilette, nelle abitazioni. L’attenzione era rivolta a non sprecare lo spazio: quale idea migliore se non mettere il sistema all’interno del muro? All’inizio – precisa Bosi – la produzione manuale era all’interno di piccoli locali nel cuore di Alessandria, poi verso la fine degli anni 50 si è trasferita all’interno della prima fabbrica cittadina. Siamo approdati a Quargnento nel 1967 e continuiamo a credere fermamente nel valore del Made in Italy: tutte le cassette sono realizzate in Italia, con un controllo qualità rigoroso, e hanno un mercato prettamente nazionale. Quanto alla concorrenza asiatica, non ci ha ancora toccato”. Tra i prodotti di punta ci sono le cassette a incasso (compresa la ECO a doppio tasto), le esterne (anche ECO), le cassette per i locali pubblici, i telai vaso sospesi e poi le nuovissime placche, come la Pucci Sfioro, in raffinato vetro, con sensori al posto dei tasti e uno spessore di soli 4,7 millimetri. Senza dimenticare il catalogo degli accessori e il sensazionale magazzino dei ricambi originali, disponibili per tutte le cassette prodotte dal 1948. Le vendite, invece, sono dirette solo ed esclusivamente a grossisti, distributori e rivenditori di materiale idrotermosanitario attraverso una rete di 23 agenti. Per ogni informazione, il sito Internet dell’azienda è completo e aggiornato con le specifiche di tutti i prodotti. È possibile scaricare anche Pucci Magazine, un trimestrale di informazione che spesso presenta articoli sul risparmio idrico e su come contrastare lo spreco di acqua potabile. Prossima invenzione? “Mi dispiace, ma non possiamo ancora svelarla!”.

PUCCIPLAST QUARGNENTO (AL) www.pucciplast.it