Dettagli di Stile

Ott 1 • I grandi servizi • 354 Views • Nessun commento su Dettagli di Stile

International Couture sfila ad Altaroma

In chiusura dell’ultima edizione di Altaroma è andata in scena International Couture, ideata da Maria Christina Rigano, consigliere dell’Istituto Culturale Italo-Libanese, organizzata nella splendida location del set Roma Antica di Cinecittà c MARIA CHRISTINA RIGANO on l’alto patrocinio dell’Ambasciata del Libano in Italia. La sfilata è stata una collettiva di designer internazionali e italiani provenienti da Beirut, Mosca, Milano e Lucca, dalla storica Palermo, dalla Napoli reale e dalla Roma imperiale, alcuni provenienti dalla Monte-Carlo Fashion Week.

In questa prima edizione di International Couture, con la direzione artistica di Rosanna Trinchese, l’opening è stato affidato alla fashion designer Daniela Danesi, che ha presentato sulla catwalk la collezione “Arte Sartoriale Partenopea”, ispirata al l’arte moderna e influenzata da un vasto immaginario femminile. A seguire, la maison moscovita Bailiss, dopo il successo ottenuto alla Monte-Carlo Fashion Week, ha proposto “Fantasie Improvvisate”, una collezione dai colori rosso, rosa e azzurro. A solcare le passerelle sono stati poi i capi ispirati all’antica Roma della collezione “SogNo” di Silvia Nobili e le creazioni di Paola Filippone – brand Paolè – che hanno incantato celebrando i colori dell’isola con “Sicilia a Colori”, lunghi tessuti impalpabili che hanno come punto di partenza Palermo e come destinazione i continenti del mondo. Dopo esperienze nel campo dell’arte, l’architetto Sofia Alemani ha seguito la sua passione e ha portato in scena “Gli Angeli della Terra”, abiti accessoriati con piume di struzzo in cui dialogano ricchezza regale e semplicità giocosa, mentre il designer Emilio Ricci è stato apprezzato per la sua eco sostenibile “My Natural Dream”, impreziosita dai gioielli Giujoux, accessori unici di Giusi Donini. Come colpo di scena finale, lasciando senza fiato un parterre di oltre mille persone, Abed Mahfouz, da Beirut e fedele ad Altaroma per il sedicesimo anno, ha presentato i capi della collezione “Soul Enchantment”.E i dovuti ringraziamenti per il successo della prima edizione di International Couture non possono che andare all’ambasciatrice del Libano in Italia Mira Daher e al presidente dell’Istituto Culturale Italo-Libanese Maurice Salamé.

Leggi tutto il servizio a pagina 12 di Stil’è Ottobre 2018

 

PH Foto: Marco Carusotti