Basta un touch per attivarla… semplice

Mag 19 • Costruire, Rubriche • 407 Views • Nessun commento su Basta un touch per attivarla… semplice

 

È la nuova placca Eco Sfioro realizzata da Pucciplast, realtà specializzata in cassette per wc fin dal 1948. Per un bagno funzionale, ma di desig

Un’azienda monoprodotto non prospera per quasi 70 anni sul mercato se non vantando una filosofia costantemente rivolta all’innovazione. È il caso di Pucciplast, realtà quargnentina (in provincia di Alessandria) specializzata, a partire dal lontano 1948, nella produzione di cassette per il wc. Proprio in quell’anno l’ingegno del suo fondatore, Dorino Marabese, concepì la prima cassetta a incasso italiana realizzata in rame. Da allora tante sono state le trasformazioni attraverso le quali è passata Pucciplast, spesso distinguendosi per la capacità di anticipare i nuovi standard tecnologici poi affermatisi sui mercati internazionali. La più recente testimonianza di un tale “modus operandi” è la placca Pucci Eco Sfioro, in perfetto accordo con la tendenza degli ultimi anni, la quale ha finalmente restituito all’ambiente del bagno la sua dimensione più completa, quella cioè di un luogo dove la funzionalità può coesistere coi criteri di stile ed eleganza. Per il bagno contemporaneo è stata ideata perciò la prima placca che non si tocca ma si sfiora; basta infatti una semplice carezza per azionare lo scarico prescelto. Nella Pucci Eco Sfioro il tasto è sostituito da due sensori, i quali entrano in azione con un movimento “touch”, quello che usiamo per interagire a esempio coi nostri smartphone, tablet… Sfioro, in sintonia con la specifica cassetta Eco, consente un grande risparmio idrico: il sensore di sinistra aziona lo scarico da 9-6 litri, quello di destra aziona lo scarico da 4-3 litri. La placca necessita di collegamento alla rete elettrica e, come la nuova generazione di placche ultra-sottili, è dotata dell’innovativo e ormai collaudato sistema di aggancio diretto allo sportello. Di particolare raffinatezza i colori tra i quali scegliere: verde acqua, bianco e nero. Si tratta, a un’analisi attenta, di un’innovazione semplice ma sostanziale, che rende più astratto e leggero il design della placca, proietta nel futuro la stanza da bagno e, contemporaneamente, umanizza la tecnologia e il suo utilizzo. Una soluzione destinata a suscitare, ancora una volta, l’interesse degli addetti al settore attorno al marchio Pucciplast ma soprattutto quello degli showroom e, di conseguenza, dell’utenza privata. Pucci Eco Sfioro è una delle “punta di diamante” tra quelle che l’azienda ha presentato a marzo presso l’Mce (Mostra Convegno Expocomfort) in Fiera a Milano. In virtù dei propri know-how in continuo affinamento l’azienda è riuscita, una volta in più, a migliorare la quotidianità di ognuno, così come fece, nei primi anni ’90, realizzando la prima cassetta con doppio tasto pensata per il risparmio idrico. È questa la conferma di un’imprenditoria davvero made in Italy il cui successo però non si arresta alla sola bontà dei prodotti in catalogo. “Oltre al binomio innovazione tecnologia-innovazione estetica – spiega Nadia Bosi in veste di direttore commerciale – Pucciplast è nota per offrire un accurato servizio post-vendita, un’assistenza chiara e concretamente vicina al cliente e un magazzino ricambi che contiene le componenti di ogni singolo modello, dagli esordi ai giorni nostri. Nonostante la non facile situazione del mercato edile al quale siamo naturalmente legati, possiamo vantare una continuità operativa che ci ha concesso un 2015 davvero premiante, con una crescita sia in numero pezzi che di fatturato. Il primo trimestre 2016 pare orientato su questa stessa linea; è questa la conferma della solidità di un marchio che non ha mai tradito le aspettative dell’utilizzatore, cercando di trovare le soluzioni ad hoc anche per il singolo e credendo fortemente nell’innovazione come unica risposta efficace per superare i periodi di crisi”. Il futuro di Pucciplast? Bosi non ha esitazioni: “Ostinarsi a dare di tutto e di più attraverso soluzioni all’avanguardia e accattivanti sotto il profilo estetico. Altri competitor agiscono spesso come se si trattasse solo di numeri e ciò si ripercuote sul rapporto finale con la clientela. Il cliente che ci conosce invece lo sa bene: noi per lui ci siamo sempre”.

 

PUCCIPLAST

QUARGNENTO (AL)

www.pucciplast.it