Abitare

Ott 10 • I grandi servizi • 291 Views • Nessun commento su Abitare

L’armonico incontro tra forma ed emozioni

L’uomo, con la sua anima, con il suo carattere così legato alla terra, in modo particolare alla terra toscana, gravida di rimandi alla natura, materica e ricca di colori evocativi, è il centro di tutto. Questo è il pensiero dell’architetto Emanuele Svetti, nato a Cortona nel 1976 e dal 2004 titolare dello Studio Svetti Architecture, formatosi presso la facoltà di Architettura di Firenze e specializzatosi in Disegno Industriale sotto la guida del maestro Roberto Segoni.Grazie al suo eclettismo e al suo approccio alla progettazione che varia con naturalezza da quelli che lui stesso definisce “macroprogetti” al design d’oggetto, tante sono state le collaborazioni, tra cui spiccano Del Tongo Industrie spa, Poltrona Frau Group, Bimar Contract, Oikos Paint e Varaschin. La sua idea di rendere semplice la realizzazione di una struttura ricettiva, considerandola come un oggetto di consumo dotato di una forte identità, ma senza la pretesa di renderlo un’icona eterna, si esprime al meglio nell’hotel interior, per cui tanti e importanti sono stati i lavori svolti dal 2005 a oggi. Dall’affermazione “ogni progetto è un viaggio, come ogni viaggio è un progetto” traspare il melting-pot emozionale che provoca l’incontro con le nuove culture, e ciò diventa il meccanismo fondamentale di ogni nuovo progetto, che è miscela sapiente di sensazioni, di elementi, di forma e di materia, di colori e di intelligenza emotiva. Lo stile dello Studio Svetti è antitradizionale, presenta un armonico incontro tra tendenze moderne e design con la rigorosità spaziale e i tocchi glamour di  materia e di colore, mentre l’essenzialità delle strutture esplode nel dialogo con la materia. Per Emanuele Svetti il lusso si esprime nell’uso dei materiali e nella cura attenta dei dettagli, dove la calibrazione dell’equilibrio delle ombre crea spazi rarefatti e il tocco di design si fa glamour, cercando un fascino senza tempo, e dove la tecnologia è smart, ma anche pratica, sostenibile e un valido aiuto per l’uomo. La sua attività professionale si è sviluppata a livello internazionale estendendosi anche all’architettura residenziale, dove la committenza privata riconosce nello Studio Svetti una sorta di Virgilio che sappia guidare in un mondo poco conosciuto. Tra i lavori dello Studio figurano progetti di spazi ricettivi, direzionali e commerciali dalla California all’Africa del Nord, dalla Cina alla Russia, tutti nel segno di un lusso mai ostentato, e si possono annoverare anche attività di coordinamento e realizzazione di eventi come Guest Star Architect e convegni sul tema dell’interior design e del contract.