Riscaldamento e clima con le rinnovabili

Set 9 • Innovazione e tecnologia, Rubriche • 282 Views • Nessun commento su Riscaldamento e clima con le rinnovabili

HERZ – BINDER, IMPIANTI A BIOMASSA EFFICIENTI, PER ABITAZIONI E INDUSTRIA

In un contesto in cui la transizione energetica viaggia decisa verso le rinnovabili, in un’ottica di efficientamento globale, il gruppo austriaco Herz Energietechnik, precursore e veterano nel settore, oggi domina la scena più che mai. Perché, dal 1896, non solo ha anticipato i tempi, scartando le fonti fossili e focalizzandosi sulle rinnovabili quando concetti come quello del green non erano diffusi, ma ne ha fatto il perno della propria produzione. È uno dei principali produttori di caldaie a biomasse e produttori di pompe di calore per impianti domestici e industriali, il cui range di potenze va da 4k W fino a 20 MW. Un traguardo, quest’ultimo dei 20 MW, reso possibile dell’acquisizione dell’azienda Binder, nota nel campo delle biomasse per la produzione di impianti ad acqua calda, surriscaldata, a vapore, scambiatori di calore ad aria e bruciatori. Sono 21 le sedi produttive del gruppo in Europa, la sede in Italia (a San Vendemiano, in provincia di Treviso, e 42 invece, nel mondo, dedicate alla distribuzione, con differenti reti commerciali a seconda della gamma di prodotto. Da 120 anni Herz non ha mai smesso di crescere e di imporsi sui mercati per l’alto livello qualitativo e tecnologico dei prodotti, frutto di un knowhow consolidato, grazie alla continua innovazione, al centro di ricerca e sviluppo, alle collaborazioni con le migliori università europee. Obiettivo: affermare il proprio ruolo di produttori dell’intera componentistica impiegata nei sistemi di fornitura energetica. Forte, oltretutto, la vocazione europea e internazionale, già nel management, con direttore generale l’austriaco Gerhard Glinzerer, anche proprietario, e amministratore delegato e direttore del settore sviluppo il persiano Morteza Fesharaki. Nello specifico, la produzione riguarda caldaie a legna, combinate legna/ pellet, pellet, cippato/pellet, nonché sistemi di caricamento (circa 600 sistemi, cioè la più vasta gamma in Europa) e di stoccaggio, pompe di calore, accumulatori, regolazione. “Va sottolineato – dice Davide Capraro, direttore commerciale di Herz Italia – che abbiamo le caldaie dalle dimensioni più piccole in assoluto al mondo. In casi eccezionali riusciamo ad avere le macchine due volte più piccole rispetto alla concorrenza, dai sistemi all’avanguardia, per esempio scambiatori di ultima generazione che rendono i sistemi autofiltranti. Siamo gli unici su scala internazionale a vantare alcune categorie di macchine che non necessitano di siti esterni, proprio perché autofiltranti”. Insomma, efficienza spinta ai massimi livelli per Herz. Che non passa solo dalle biomasse tradizionali, poiché il centro di ricerca è attivo nello sviluppo di materiali fibrosi madre per la combustione. Quanto poi alla produzione, di grande soddisfazione per il gruppo è la gamma firematic a cippato/pellet, con prestazione sopra la media rispetto a qualsiasi altra caldaia prodotta fino a oggi, con efficienza che supera il 90% pure con materiali difficili, ossia un cippato non perfetto. Entro i prossimi tre anni, la produzione si arricchirà ulteriormente. Tra la fine di quest’anno e il 2018 per i clienti residenziali, il privato, l’industria verranno presentati sul mercato sistemi di riscaldamento e di raffrescamento all’avanguardia, che potranno abbattere fino al 50% i costi di efficientamento energetico.

HERZ ENERGIA SRL

SAN VENDEMIANO (TV)

www.herz.eu